Premio Bianca d´Aponte - Città di Aversa

Il concorso Sono un’isola con il Premio Bianca d’Aponte è stato istituito per dare alle giovani cantautrici che compongono in italiano o in un dialetto italiano “un’opportunità per emergere nel mondo della musica”, per creare un momento di incontro e di confronto, per fornire una vetrina indipendente alle cantautrici italiane emergenti.

Il direttore artistico del concorso è Fausto Mesolella, chitarrista della Piccola Orchestra Avion Travel, musicista fuori dagli schemi, amico di Bianca, ispiratore e animatore del premio fin dalla sua origine.

L’idea sulla quale è stato costruito il concorso è quella di avere uno spazio espressivo aperto e indipendente, privo di barriere. Un effetto, dare a tutte le artiste pari opportunità. Innanzitutto garantendo la partecipazione gratuita e la piena ospitalità nei giorni della manifestazione. Per la sua natura è l’unico evento del genere a carattere nazionale.

La manifestazione assegna due premi principali: Premio “Bianca d’Aponte” - borsa di studio e segnalazione ai più qualificati festival nazionali e “Targa della Critica” - borsa di studio. A questi si aggiungono tre menzioni: Miglior testo - borsa di studio di € 500, Migliore musica - borsa di studio di € 500 e Migliore interpretazione: borsa di studio di € 500.

La finale del Concorso si svolge, in ottobre presso il Teatro Cimarosa di Aversa e si articola in due serate. La prima propone la passerella delle artiste finaliste chiamate a presentare il brano in concorso e ad interpretare un brano a scelta. Nella seconda serata, alle esibizioni delle concorrenti si alternano quelle di ospiti che negli anni sono stati Rossana Casale, Piccola Orchestra Avion Travel, Brunella Selo, Fausto Mesolella ... .

premio bianca d'aponte - sono un'isola